La Biblioteca dei ragazzi

castello degli acaia Attività culturali e manifestazioni  

BIBLIOTECA DI TUTTI
Un progetto promosso dalla Biblioteca Civica di Fossano
e dalla S.C. di Neuropsichiatria Infantile dell’ASLCN1

  

SPAZIO CAA
dal 7 ottobre 2013 al 12 maggio 2014

La vita di San Giovenale raccontata ai bambini
Scarica il fascicolo

Leggere con bambini molto speciali
23 e 30 novembre 2013
17 e 18 gennaio 2014

I tablet pc nella riabilitazione di bambini con bisogni comunicativi complessi
7 e 21 ottobre 2013

LA CAA VA IN CITTA'” 
III edizione - 28 settembre 2014 
Pieghevole iniziativa


  Presentazione Progetto

  C.A.A.
Comunicazione Aumentativa Alternativa

  Esperienze realizzate ed in corso

  Divers-abilmente

Schede divers-abilmente

   Libri a lettura facilitata     Audiolibri

   Documenti scaricabili


BIBLIOTECA DI TUTTI

 

Il Progetto, promosso dalla Biblioteca Comunale di Fossano e dalla S.C. di Neuropsichiatria Infantile dell’ASLCN1, avviato nel 2007-08, intende offrire delle opportunità di lettura ai bambini disabili che, proprio per le difficoltà che hanno (motorie, linguistiche, attentive, cognitive, ecc.), rischiano di non poter attingere in modo positivo all’esigenza della lettura  se non si mettono in campo alcune attenzioni e modifiche. 
Il progetto nasce infatti con l’idea di trasformare le barriere ambientali (sia fisiche, sia mentali) in facilitatori.

DESCRIZIONE  
Per i bambini con difficoltà motorie o di comunicazione la possibilità di sperimentare e condividere l’esperienza della lettura (di accedere al libro, di sceglierlo, prenderlo e sfogliarlo) autonomamente è spesso limitata, così come nel caso di bambini molto piccoli o disabili o che vivono situazioni speciali (traumi, lutti, malattie proprie o di familiari, eventi significativi, ecc.). 
Considerato che nel modello bio-psico-sociale dell’OMS la disabilità è considerata come il risultato dell’interazione tra fattori individuali e fattori contestuali/ambientali, i bambini disabili e i loro care-givers (famiglia, insegnanti, educatori) devono poter trovare libri per loro nel luogo in cui tutti i bambini e le famiglie vanno a cercare i libri da leggere: la biblioteca comunale.
Infatti, non si vuole tenere i “libri speciali” in un posto speciale (come le strutture o i servizi socio-sanitari per disabili) o addirittura non tenerli affatto: si vuole invece creare un intreccio tra il ruolo del servizio specialistico (es. Neuropsichiatria Infantile oppure Centro Riabilitazione Visiva, ecc.) e quello della comunità.
In realtà, uno degli aspetti più interessanti vuole proprio essere q
uello rappresentato dall’impatto che può avere per la “cultura” di chi frequenta la biblioteca “vedere” un luogo dove ci sono libri “per disabili” e libri per disabili assai particolari.
In questo modo si possono modificare le “credenze” collettive che tendono a non riconoscere l’esistenza di un pensiero e di una mente in chi non può usare la voce o in chi non sa “leggere e scrivere con le lettere” e che quindi finiscono per spingere nella direzione dell’esclusione anziché in quella della vera integrazione e interculturalità.
L'attività rientra anche nel progetto
Nati per Leggere Piemonte e conferma il principio che tutti i bambini sono nati per leggere, anche quelli con disabilità. Nati per leggere Piemonte è sostenuto dal contributo della Compagnia di San Paolo che ha consentito l’acquisto dei software per la realizzazione dei libri modificati e di libri cartonati che sono stati “adattati” per favorire l’utilizzo autonomo dei volumi da parte dei bambini molto piccoli e di quelli con disabilità. Nel 2012, grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, è stato acquistato un tavolo ergonomico a completamento dei facilitatori presenti nella sala ragazzi. La Biblioteca di tutti diventa veramente di tutti grazie all'intervento di più attori (ASL CN1, Comune di Fossano, Biblioteche del Sistema, Compagnia di San Paolo) che insieme contribuiscono al raggiungimento di importanti obiettivi.

In particolare, con questo progetto, si intende raggiungere i seguenti obiettivi:

ª       creare un luogo accogliente e accessibile anche a bambini disabili. Il luogo individuato è la “sala ragazzi”, all’interno dei locali della biblioteca. Non sono state fatte modifiche di rilievo, ma solo aggiunto gli adattamenti necessari. 

ª       mettere a disposizione libri cartonati e sensoriali già in commercio, più facili da sfogliare

ª       mettere a disposizione dei “libri modificati” con le tecniche della CAA che tutti i bambini possano prendere in prestito (costruiti nel corso del progetto)

ª       mettere a disposizione libri “adattati su misura”, opportunamente costruiti per bambini disabili (costruiti nel corso del progetto)

ª       mettere a disposizione spazi e strumenti per pensare, perché ogni genitore, insegnante, educatore o riabilitatore possa avere modo di costruire dei libri davvero “su misura” per il suo bambino o possa trovare una documentazione ragionata sui bisogni del suo bambino relativi alla lettura: allo scopo è necessario l’uso di software appositamente creati per questo scopo

ª       mettere a disposizione di tutti quei bambini non disabili che hanno però bisogno di altri tipi di “libri su misura” alcuni volumi speciali (es. libri per dislessici, audiolibri, libri digitali, libri che aiutano i bambini che si trovano in situazioni particolari come l’adozione, il lutto, il trauma, la malattia, ecc…)

ª       organizzare cicli di incontri di sensibilizzazione ai genitori ed agli insegnanti sulla importanza del libro modificato (“libro su misura”) gestito dagli operatori del servizio di NPI dell’ASLCN!

ª       organizzare laboratori del “libro su misura” (libri modificati con la CAA o libri sensoriali) per genitori di bambini disabili e insegnanti di sostegno gestito dagli operatori dell’Asl  

Torna all'inizio


C.A.A. Comunicazione Aumentativa Alternativa

CAA è il termine usato per descrivere le strategie che possono facilitare e migliorare la comunicazione di tutte le persone che hanno difficoltà, temporanee o permanenti, ad utilizzare i più comuni canali comunicativi, soprattutto il linguaggio orale e la scrittura.
L'uso di simboli, fotografie, gesti e ausili informatici serve a fare in modo che la persona sperimenti un modo di comunicare comprensibile a tutti, così da non essere sempre dipendente da familiari o caregivers, i quali spesso devono tradurre i suoi desideri o pensieri.

L'aggettivo "Aumentativa" sta ad indicare come le modalità di comunicazione utilizzate siano tese non a sostituire ma ad accrescere la comunicazione naturale.
Il termine "Alternativa" intende tutto ciò che è alternativo alla parola, cioè codici sostitutivi al sistema alfabetico quali: figure, disegni, fotografie, simboli, etc.
La C.A.A. non è una tecnica, ma un approccio da utilizzare in tutti i momenti e luoghi della vita della persona: la comunicazione infatti deve poter avvenire ogniqualvolta ne sorga la necessità.

Sitografia sulla CAA:

www.isaacitaly.it  

http://www.alihandicap.org/com_au.htm        

www.benedettadintino.it

www.navigabile.it

www.iocomunico.it

www.fondazioneariel.it 

www.iocresco.it 

Torna all'inizio


Esperienze realizzate ed in corso

Anno 2007-2008

Nel corso del 2007-08 si è provveduto all'acquisto, da parte della Biblioteca di Fossano, di libri cartonati e sensoriali già in commercio, più facili da sfogliare per i bambini con disabilità motorie e sensoriali; si è inoltre provveduto all'acquisto della raccolta di simboli PCS, software che insegnanti, genitori, educatori e riabilitatori possono utilizzare in Biblioteca per la costruzione di libri “su misura” per i bambini che usano la CAA (bambini non parlanti).  
Si è cercato inoltre di dotare la Biblioteca cittadina di libri speciali per bambini con disabilità diverse (sensoriali, ecc…), per bambini con bisogni speciali (dislessici) e bambini che si trovano in situazioni particolari (lutto, trauma, adozioni, malattia, …). In specifico sono stati acquistati libri “sensoriali” , libri digitali, audiolibri e libri corpo 16.
Momento importante  è stata l'organizzazione di un laboratorio del libro modificato per la costruzione di “libri su misura”, rivolto a genitori di bambini disabili e insegnanti di sostegno, gestito dagli operatori della S.C. di NPI dell’ASLCN1.

Anno 2008-2009

L'attività è proseguita nel 2008-09 con la strutturazione di uno “spazio aperto alla CAA (comunicazione aumentativa alternativa)” in cui un operatore della S.C. della NPI dell’ASLCN1 fornisce consulenza a genitori, insegnanti, educatori, … rispetto alla programmazione e preparazione di materiale inerente la lettura e la comunicazione (con la CAA). Tale spazio è stato aperto presso la sala ragazzi della biblioteca di Fossano un pomeriggio al mese da gennaio a giugno.

Altro momento importante è stata la realizzazione del convegno "Leggere" con bambini molto speciali, un ciclo di incontri formativi sulla lettura e la narrazione nel bambino con bisogni speciali e sull’utilizzo della CAA.
L'iniziativa è stata strutturata in cinque incontri teorico-pratici.
L'iniziativa è stata presentata alla terza conferenza nazionale sulla C.A.A. tenutosi a Torino dal 21 al 23 maggio 2009 con un poster informativo.

Anno 2009-2010

Nel corso del 2009-10 è continuata la collaborazione tra la biblioteca di Fossano e il servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’ASLCN1 sede di Fossano, garantendo in particolare i seguenti servizi:

¨      Possibilità di fruizione della raccolta simboli PCS Deluxe, per la costruzione di materiale per la CAA.

¨      Organizzazione di una seconda edizione dell’iniziativa “spazio aperto alla CAA (comunicazione aumentativa alternativa)” in cui un operatore della S.C. della NPI dell’ASLCN1 fornisce consulenza sulla CAA a genitori, insegnanti, educatori, … rispetto alla programmazione e preparazione di materiale inerente la lettura e la comunicazione.

¨      fruizione del materiale “divers-abilmente”, serie di schede didattiche costruite con il linguaggio della CAA a partire dal mese di ottobre 2009

Presso l’ambulatorio  NPI di Fossano (c/o Ospedale di Fossano)

-         consultazione ed eventuale scambio, per le famiglie di bambini utilizzatori di CAA, di libri “modificati” con i simboli PCS. 

Anno 2010-2011

Nel corso del 2010-11 è continuata la collaborazione tra la biblioteca di Fossano e il servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’ASLCN1 sede di Fossano.
Grazie al contributo della Compagnia di San Paolo sono stati acquistati i software necessari per la creazione di libri personalizzati e sono stati acquistati i libri che, successivamente, sono stati "adattati" per garantirne una maggiore fruizione. Dal mese di settembre 2010 presso la sala ragazzi della biblioteca è disponibile uno spazio con un centinaio di libri con fruizione facilitata, cioè libri cartonati “adattati” con stecche di legno, mollette da bucato, feltrino, gommini e spessori vari, un po' fragili ma sicuramente efficaci.  


Nei mesi di marzo e aprile è stata realizzata la seconda edizione del "Leggere" con bambini molto speciali, un ciclo di incontri formativi sulla lettura e la narrazione nel bambino con bisogni speciali e sull’utilizzo della CAA. L'iniziativa è stata strutturata in cinque incontri teorico-pratici che hanno portato, tra l'altro, alla realizzazione di libri modificati.

        

Nell’ottobre 2010 è ripartito il progetto “spazio aperto alla CAA” (terza edizione), uno sportello presso la sezione ragazzi della biblioteca in cui un operatore della S.C. della NPI dell’ASLCN1 fornisce consulenza sulla CAA a genitori, insegnanti, educatori, … rispetto alla programmazione e preparazione di materiale inerente la lettura e la comunicazione.

Corso uso del software Boardmaker

Nel mese di dicembre 2010 si è sperimentato il progetto “la CAA nel castello delle fiabe”, ovvero la traduzione simbolica con PCS del testo della celebre fiaba “Biancaneve e i 7 nani”, affiancata al testo classico in un percorso espositivo allestito nel castello di Fossano, grazie all’incontro della biblioteca con la compagnia “la Torre delle Favole di Lumezzane (BS). 
Luoghi e personaggi hanno preso vita, tra illustrazioni e scenografia, immergendo i visitatori negli ambienti evocati dalla fiaba. 

L’iniziativa è stata presentata alla 4° Conferenza Nazionale sulla CAA, tenutasi a Napoli nel mese di maggio 2011, con un poster dal titolo “ LA CAA NEL CASTELLO DELLE FIABE” . A tale Conferenza Nazionale sulla CAA è stato presentato un secondo poster informativo dal titolo “LARGO A TUTTI”, illustrante tutte le iniziative, a vari livelli, realizzate negli anni presso la biblioteca di Fossano, in collaborazione con la S.C. di NPI dell’ASLCN1, sede di Fossano.

A partire dal mese di gennaio 2011 è stato attivato il servizio di prestito dei libri modificati con i simboli PCS secondo le tecniche della CAA e dei libri tattili in nero e in braille.

Anno 2011-2012
E' stato realizzato il corso “creare per le mani”  e sono continuati gli incontri nell'ambito dello spazio aperto alla CAA.
La CAA è stata utilizzata per raccontare la storia di Aladino nell'ambito del progetto Il Castello delle fiabe.
Momento forte dell'attività è stato la realizzazione della guida al Castello di Fossano "modificata" con la CAA.

Con il contributo della Compagnia di San Paolo è stato acquistato un tavolo ergonomico e il software SymWriter.
Il prestito dei libri modificati e adattati,  degli audiolibri e dei libri a scrittura facilitata nonché dei libri tattili è sempre attivo ed è parte integrante dei servizi della biblioteca.

Anno 2012-2013
Nel 2012 la CAA è uscita dalle mura del Castello di Fossano con la realizzazione della prima edizione della manifestazione La CAA va in città (30 settembre 2012); per l'occasione è stata realizzata la seconda guida relativa al territorio con i simboli PCS "Guida al centro storico di Fossano". Gli incontri nell'ambitodello spazio aperto alla CAA sono continuati con successo e sono stati realizzati altri libri modificati.
Le diverse iniziative hanno coinvolto numerosi bambini e i loro genitori.

Anno 2013-2014

  ü La CAA va in città - II edizione 

 ü      Spazio aperto alla CAA  

ü  realizzazione di altre guide relative al territorio (La vita illustrata di S. Giovenale - La Cattedrale di Fossano - Il sentiero del pescatore e altre passeggiate nel verde)

  ü I tablet pc nella riabilitazione di bambini con bisogni comunicativi complessi

ü      corso di formazione "Leggere con bambini molto speciali"  

ü      corso formazione uso software boardmaker

ü      produzione nuovi libri modificati

ü      kit multisensoriale 

Torna all'inizio


PROGETTO “DIVERS-ABILMENTE”  

SCHEDE

Negli anni scolastici 2007/2008 e 2008/2009 gli allievi delle classi 5^A e 5^B del Liceo Liceo Scientifico “G.Ancina”- Indirizzo Socio-psico-pedagogico di Fossano hanno lavorato per l’area di progetto intitolata “Diversabil-mente”. I lavori sono stati coordinati dalla psicologa, Dott.ssa Stefania Cogno e  dalle Educatrici professionali Maria Teresa Gaveglio e Laura Meinero della S. C. di NPI – ASL CN1, sede di Fossano e dalla prof.ssa Sartirano Lorella, docente c/o il Liceo Scientifico “G.Ancina”- Indirizzo Socio-psico-pedagogico di Fossano.  
Nel progetto è stata coinvolta la Biblioteca Civica di Fossano, che ha messo a disposizione i locali e i supporti informatici per la realizzazione dei lavori e che dal mese di ottobre 2009 garantirà la consultazione del lavoro effettuato.

In specifico sono state realizzate una serie di schede didattiche semplificate che utilizzano il linguaggio della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) e che permettono pertanto una comprensione più accessibile ai bambini che non parlano e che non conoscono il codice alfabetico.  
Le schede didattiche sono state semplificate e opportunamente adattate con i simboli PCS affinché gli insegnanti di sostegno possano inserire nei PEI anche obiettivi di tipo didattico con uso di materiale didattico vero e proprio da integrare alle esperienze concrete.

Un obiettivo non secondario riguarda il potenziamento del vocabolario visivo attraverso l’uso dei simboli PCS.

Con questo lavoro si intende offrire agli insegnanti di sostegno la possibilità di avere a disposizione delle schede “pronte per l’uso” da utilizzare con i bambini gravemente disabili per l’apprendimento di alcuni concetti di base che costituiscono i prerequisiti dell’apprendimento.  
In particolare sono stati presi in considerazione i concetti più semplici e soprattutto molto usati nella vita quotidiana: i concetti spaziali (sopra/sotto, …); i concetti temporali (prima/dopo,  …); i concetti che indicano quantità (molto/poco, …); i concetti che indicano qualità particolari o dimensioni (aperto/chiuso, …); i concetti di classe (classificazioni); le routines quotidiane.

Tali schede, raccolte in un libro a disposizione della biblioteca di Fossano (sala ragazzi),  sono particolarmente adatte agli insegnanti di sostegno della scuola primaria che si occupano di bambini con grave disabilità (ritardo cognitivo medio-grave, autismo, patologie neuromotorie) che non parlano e che non riescono ad accedere al codice alfabetico, ma che possono accedere all’apprendimento concettuale.

LE SCHEDE DIDATTICHE CONTENUTE NEL LIBRO “DIVERSABILMENTE” SEGUONO UN ORDINE RIASSUNTO QUI DI SEGUITO (CON ALLEGATA UNA SCHEDA DI ESEMPIO PER OGNI TITOLO).

ORIENTAMENTO SPAZIALE
Localizzare oggetti /persone/animali nello spazio 
Scheda sopra-sotto gatto

ORIENTAMENTO TEMPORALE
Scoprire regolarità in successioni date o individuare semplici sequenze
Scheda prima-dopo pulcino   

CONCETTI CHE INDICANO QUANTITA’ PARTICOLARI
Comprensione dei termini molto e poco
Scheda mele tante-poche
 

 

CONCETTI CHE INDICANO QUALITA' O DIMENSIONI
Comprensione degli aggettivi
Scheda grande-piccolo orsetto

FUNZIONI OGGETTI QUOTIDIANI 
Conoscere e descrivere oggetti di uso quotidiano ed individuarne la funzione
Scheda letto  + simboli funzioni oggetto

SCHEDE PER L’AUTONOMIA 
Imparare le routines della giornata
Scheda “andare a dormire”

CLASSIFICAZIONI
Classificare in base ad uno o più obiettivi
Scheda frutti gialli e rossi + simboli frutti

  Liceo Socio-psico-pedagogico di Fossano

Per maggiori informazioni contattare la Biblioteca Civica di Fossano lucia.brusa@biblioteche.reteunitaria.piemonte.it

Torna all'inizio


Documenti scaricabili

“libri su misura”  - volantino;  “spazio aperto alla CAA (comunicazione aumentativa alternativa)” - volantino 2008-09; spazio aperto alla CAA - volantino 2009-10; spazio aperto alla CAA - volantino 2010-11; “spazio aperto alla CAA  - volantino 2011-12; spazio aperto alla CAA - volantino 2012-13; "Leggere" con bambini molto speciali - pieghevole 2009; "Leggere" con bambini molto speciali - pieghevole 2011; poster informativo presentato a Torino alla III Conferenza Nazionale sulla CAA - 2009; raccolta simboli PCS - descrizione;   LA CAA NEL CASTELLO DELLE FIABE - poster; LARGO A TUTTI - poster; prestito dei libri modificati - elenco; Libri a lettura facilitata   e  Audiolibri - elenchi; schede diversabilmente - guida al castello di Fossano - Aladino - Guida al centro storico di Fossano - Da Cartagine a Fossano - Vita illustrata di San Giovenale

Torna all'inizio


Informazioni: tel. 0172.61976
e-mail:
lucia.brusa@biblioteche.reteunitaria.piemonte.it





inizio pagina